Skip to content Skip to footer

Ricorso per l’accesso diretto alle prove scritte – Specializzazione sostegno 2019 – Soglia di sufficienza

il ricorso si prefigge di far accedere direttamente alle prove scritte i candidati che raggiungeranno una soglia di sufficienza nella fase preselettiva.

Il ricorso è rivolto a tutti gli aspiranti in possesso dei requisiti previsti dal decreto MIUR n. 92 dell’8.02.2019 ovvero:

 

  1. I DOCENTI GIÀ IN POSSESSO DELL’ABILITAZIONE ALL’INSEGNAMENTO SU INFANZIA/PRIMARIA/SECONDARIA DI PRIMO O SECONDO GRADO;
  2. I DOCENTI LAUREATI, IN POSSESSO DEI 24 C.F.U., A PRESCINDERE DALLA DATA DI CONSEGUIMENTO DEL TITOLO ACCADEMICO E DAL SERVIZIO DIDATTICO EVENTUALMENTE SVOLTO;
  3. I DIPLOMATI AFAM (CONSERVATORIO O BELLE ARTI), IN POSSESSO DEI 24 C.F.U., A PRESCINDERE DALLA DATA DI CONSEGUIMENTO DEL TITOLO ACCADEMICO E DAL SERVIZIO DIDATTICO EVENTUALMENTE SVOLTO;
  4. I DIPLOMATI ITP, CON SERVIZIO DIDATTICO O SENZA, PER I QUALI NON È RICHIESTO IL POSSESSO DEI 24 C.F.U.;
  5. I DOCENTI LAUREATI CON SERVIZIO TRIENNALE SVOLTO NEGLI ULTIMI OTTO ANNI (NO 24 C.F.U.);
  6. I DOCENTI TITOLARI DI ABILITAZIONE ESTERA, RICONOSCIUTA IN ITALIA AI SENSI DELLA NORMATIVA;
  7. I DOCENTI ABILITATI ALL’ESTERO, IN ATTESA DI RICONOSCIMENTO, CHE PRESENTINO DOMANDA  DI  OMOLOGA  ENTRO  LA  DATA  TERMINE  PER  LA PRESENTAZIONE DELLE ISTANZE PER LA PARTECIPAZIONE AL T.F.A.

L’adesione è aperta anche a coloro che non sono presenti in terza fascia d’istituto e che non hanno mai prestato servizio.

BREVE PREMESSA

Come noto, il M.I.U.R. ha pubblicato il decreto n. 92 dell’8 febbraio 2019, che disciplina le procedure di specializzazione per il sostegno.

Il corso di specializzazione risulta funzionale al conseguimento del titolo che consentirà di insegnare sui posti di sostegno.

Le prove di accesso consisteranno nel superamento di una fase preselettiva, cui seguirà la successiva prova scritta ed il colloquio orale.

il test di preselezione  risulta composto da (prima prova): 60 quesiti a risposta multipla, la risposta corretta vale 0,5 punti.

Saranno ammessi alla  fase successiva (prova  scritta) un numero  di candidati pari al doppio dei posti disponibili nella singola università, ai sensi dell’art. 4 comma 3 regolamento tfa sostegno iv ciclo.

Tale  criterio di valutazione restringe in modo eccessivo la selezione, escludendo i candidati con un bagaglio culturale sufficiente ed idoneo ad intraprendere il percorso formativo in questione.

Ai fini del ricorso, sarà necessario sostenere la contestata preselezione, in quanto l’azione giudiziaria si configura quale tutela aggiuntiva a vantaggio di coloro che hanno sostenuto la prova preselettiva.

Il  costo del ricorso è di € 150,00 da versare sul seguente iban: IT81A 010054 02200 0000 0000 941 nella causale specificare: ricorso T.F.A. sostegno 4

La data di scadenza per aderire al ricorso tipologia 4 è fissata per il 18 aprile 2019 giorno in cui dovrà arrivare tutta la documentazione allo studio legale, ovvero a mezzo posta elettronica agli indirizzi: info@avvocatogiovannasarnacchiaro.it  – studiolegalesarnacchiaro@gmail.com 

Avv. Giovanna Sarnacchiaro

Documentazione da inviare: 1. Scheda di adesione; 2. copia documento e codice fiscale; 3. procura alle liti; 4. ricevuta bonifico.

scarica qui gli allegati

PROCURA-TAR

SCHEDA DI ADESIONE SOSTEGNO 4

 

 

Leave a comment