Skip to content Skip to footer

In data 24 novembre 2017 il Ministero dell’Istruzione ha pubblicato il Bando per i Dirigenti Scolastici

Appena pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 24 novembre 2017 n. 90 4^ serie speciale il Bando del Corso-concorso nazionale, per titoli ed esami, finalizzato al reclutamento di dirigenti Scolastici presso le istituzioni scolastiche statali.

Il nostro studio legale, dopo un’attenta lettura dei venti articoli che compongono il Bando ha elencato quali sono le categorie escluse ed i presupposti che si ritengono validi per proporre ricorso.
In particolare ci si è soffermati sull’art. 3 che stabilisce i Requisiti generali di ammissione.
Pertanto, è ammesso a partecipare il personale docente ed educativo assunto con contratto a tempo indeterminato, confermato in ruolo, purché in possesso di diploma di laurea magistrale, specialistica ovvero di laurea conseguita in base al previgente ordinamento, di diploma accademico di secondo livello rilasciato dalle istituzioni dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica ovvero di diploma accademico di vecchio ordinamento congiunto con diploma di istituto secondario superiore, che abbia effettivamente reso, nelle istituzioni scolastiche ed educative del sistema nazionale di istruzione, un servizio di almeno cinque anni, ove il servizio di insegnamento, anche se maturato antecedentemente alla stipula del contratto a tempo indeterminato, si intende prestato per un anno intero se ha avuto la durata di almeno 180 giorni o se sia stato prestato ininterrottamente dal primo febbraio fino al termine delle operazioni di scrutinio finale.
Tuttavia, al comma 3 viene sancito che: “Ai fini dell’ammissione al concorso, si considera valido soltanto il servizio di ruolo effettivamente prestato con esclusione dei periodi di retrodatazione giuridica.
Pertanto, il docente di ruolo deve essere tale almeno dal 1.09.2016 ed aver superato l’anno di prova con servizio di ruolo effettivamente prestato.
Ai sensi dell’art. 4 comma 2 la domanda di partecipazione deve essere presentata esclusivamente attraverso POLIS a partire dalle ore 9:00 del 29 novembre 2017 e fino alle ore 14:00 del 29 dicembre 2017.
Per presentare ricorso è indispensabile possedere i seguenti requisiti:
1. Diploma di laurea tra quelli indicati al comma 1 art. 3;
2. Cinque anni di servizio (statale o paritario ovvero dottorato di ricerca).

Il costo del ricorso è di € 200,00 con bonifico sull’iban: IT81A01 0054022 00000 00000 941 intestato all’Avv. Giovanna Sarnacchiaro nella causale inserire la dicitura: ricorso concorso D.S.

La data di scadenza è fissata per il 9 gennaio 2018, termine entro cui dovrà pervenire tutta la documentazione allo studio legale o perlomeno anticipata per e-mail.

Documentazione richiesta: 1. Copia documento e codice fiscale; 2. Copia del titolo di studio o autocertificazione; 3. Titoli di servizio o autocertificazione; 4. Copia della domanda di partecipazione inviata.

Nel caso in cui il sistema non consente l’invio telematico della domanda il nostro studio avrà cura di predisporre un modulo cartaceo da inviare con A/R nel termine di scadenza.

Maggiori informazioni o chiarimenti saranno dati ai ricorrenti telefonicamente o tramite e-mail info@avvocatogiovannasarnacchiaro.it

scarica qui la modulistica

SCHEDA DI ADESIONE CONCORSO D.S.

PROCURA-TAR

 

 

Leave a comment